< Sergio Camiz - Afghanistan

La vocazione di Giovanni Paolo II

Chi dice che la pubblicità è qualcosa di futile, non si rende conto dello straordinario contributo storiografico che alcune pubblicità possono dare alla ricostruzione degli eventi. Grazie alla pubblicità siamo riusciti a ricostruire il cammino tormentato che ha condotto Karol Wojtyla alla scelta del sacerdozio.

Rifiuto dell'amore per una donna? Cancellazione dei propri sentimenti? Niente di tutto questo. La nostra ricostruzione fotografica ci dice qualcos'altro: il futuro papa è stato semplicemente choccato dall'intraprendenza d'una sua innamorata.

Akiabara ci ha riservato un'immagine della purezza d'una delle sue fiamme, mentre Lacoste ha catturato un momento di tenerezza con un'altra. Il futuro papa sembra un'irriducibile "dongiovanni", pronto a passare da una bellezza all'altra.

  

Ma, che è che non è, l'innocenza e la mancanza di malizia del giovane Karol sono messi a durissima prova da un'altra sua fiamma. Eyelit ci mostra il momento culminante nel quale il futuro Giovanni Paolo II è messo in allarme dall'intraprendenza della sua partner che vuole tentarlo. È a questo punto che egli decide di resistere alla tentazione e di seguire la sua nuova vocazione..

  

Inspiegabilmente qualcuno ha tentato di distruggere l'immagine, peraltro illuminante dello straordinario itinerario di Karol Wojtyla,dalla vita di tutti i giorni d'un giovane polacco al soglio di Pietro. Fortunatamente siamo riusciti a ricostruirla, nonostante gli evidenti segni del tentativo di distruzione. Certamente il travaglio dev'esser stato incredibilmente duro, come si può vedere dall'espressione intensissima di Wojtyla nella foto seguente, gentilmente fornitaci da Wrangler, dove Karol s'avvia verso il suo destino di sacerdote, abbandonando l'ultima sua fiamma. Gli occhiali sono di Polaroid.

Torna alla pagina precedente!